Avete deciso di sposarvi ma siete indecisi su come allestire il vostro ricevimento? Le opzioni sono diverse, tutto dipende dall’ora delle nozze e soprattutto da quello che voi volete offrire ai vostri ospiti. Infatti il banchetto può assumere diverse forme:

PRANZO O CENA SERVITI A TAVOLA: gli ospiti in questo caso, si siedono al tavolo dopo un aperitivo in piedi. I camerieri servono ogni portata gestendo anche ogni richiesta da parte di ospiti e sposi. Questa soluzione permette di assumere il cibo con tutte le comodità ed inoltre agevola gli anziani.

BUFFET: tutte le portate e le bevande vengono messe a disposizione su più tavoli, anche qui saranno presente comunque i camerieri per supervisionare. Questa soluzione prevede che tutti gli ospiti si alzino per prendere le pietanze e a confronto di quella tradizionale è più costosa.

COCKTAIL O RINFRESCO: questa è un’alternativa alle altre nel caso in cui la cerimonia sia stata celebrata a metà pomeriggio. Tipico è un rinfresco all’aperto servito sotto gazebo e accompagnato da musica soft.

TAVOLO IMPERIALE: usato soprattutto nei piccoli ricevimenti ( massimo 50 persone). Gli ospiti vengono disposti in un unico tavolo, adatto sia per banchetti molto formali sia per quelli più tradizionali. In genere gli sposi vengono disposti nella zona mediana del tavolo con accanto genitori e testimoni.

Per quanto riguarda il menù, vi consiglio di rimanere fedeli ad una successione delle seguenti portate:

  • APERITIVO (classico o rinforzato);
  • ANTIPASTO: può essere servito al tavolo o a buffet attraverso “l’aperitivo rinforzato” che prevede oltre a bevande e cockail anche cibi freschi e caldi preparati sul momento;
  • DUE PRIMI PIATTI: pasta o riso;
  • UN SECONDO DI PESCE : accompagnato con contorno di verdure, preferibilmente grigliate;
  • DESSERT O BUFFET DI DOLCI

La torta merita invece, un dettaglio a parte, infatti vi è sempre più l’abitudine di presentarla in un luogo allestito e decorato.

Elena Sofia Nuzzo Wedding Planner & Designer