FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

Wedding Planner a Bologna, Lecce e provincia
+39 347 639 9664

Skip to Content

Blog Archives

LO SWEET TABLE

La torta nuziale, si sa, è l’altra grande protagonista nel giorno delle nozze, ci sono così tante varianti, come avete potuto leggere nel mio articolo:“LA TORTA NUZIALE”. Ma oggi, vorrei parlarvi di una novità che sta spopolando anche in Italia, una tendenza molto glamour e originale:lo “SWEET TABLE”. La parola “Sweet Table” letteralmente significa “Dolce Tavolo”, infatti è un tavolo pieno di irresistibili leccornie, dolci, dolcetti, tortine, caramelle e tanto altro, che va a sostituire il semplice tavolo dei confetti o il classico buffet di dolci.

Lo “Sweet Table” è qualcosa di molto più goloso, appariscente e originale e donerà al vostro evento un effetto sorprendente perchè sarà come ritrovarsi nel Paese dei Balocchi. Quindi possiamo definire lo Sweet Table come una sorpresa golosa che lascerà i vostri ospiti senza parole, alla quale difficilmente potranno resistere.

Ma di Sweet Table possiamo trovarne diverse varianti; è qualcosa che ormai sta spopolando in qualsiasi tipo di evento, dalle occasioni formali come matrimoni, battesimi a occasioni informali come compleanni, baby shower o un semplice party con le amiche. Infatti abbiamo il CANDY TABLE”, un tavolo solo di caramelle, il “WHITE TABLE” solo di confetti, il “DESSERT TABLE” solo di dolci e pasticcini e infine il “CAKE TABLE” dove sono presenti varie tipologie di torte.

La regola fondamentale di ogni Sweet Table è che si DEVE notare, DEVE creare negli ospiti quel senso di stupore misto a sorpresa e incredulità, che li lasci praticamente senza parole.Il mio consiglio è quello di non strafare nell’allestimento, di fare attenzione perchè la voglia di strafare può portarvi a commettere l’errore di riempire troppo il tavolo, ottenendo l’effetto di abbondanza che in questo caso non è per niente sinonimo di eleganza e classe. Quindi rischierete di ottenere un effetto e un giudizio negativo, perchè si sa che ogni eccesso è troppo. Perciò il mio secondo consiglio è quello di affidarvi a dei professionisti che sapranno interpretare al meglio le vostre esigenze, regalandovi quello che desiderate.

Elena Sofia Nuzzo Wedding Planner & Designer

READ MORE

IL BOUQUET DELLA SPOSA

Il bouquet è il mazzo di fiori usato dalla sposa. Per idearlo e realizzarlo bisogna tener conto dello stile, statura della sposa, budget e tema del matrimonio. Abbiamo diversi tipologie di bouquet che vi elencherò qui di seguito, scegliete quello più giusto per voi.

BOUQUET ROTONDO: si mettono insieme fiori di colori e grandezza differente, preferiti dalla sposa. In genere si utilizzano rose,peonie, e tulipani. I gambi vengono recisi poco sotto le teste dei fiori e poi vengono fasciati con del tulle, nastro di raso o fogliame. Questo tipo di bouquet può essere utilizzato anche come centrotavola.

BOUQUET A FASCIO: è forse il bouquet più formale. In questo caso i fiori vengono raggruppati mantenendo i fusti di media o lunga lunghezza. Si adatta alle spose di statura medio-alta che hanno delle spalle importanti e che indossino un abito fine ed elegante. I fiori usati sono: calle o tulipani uniti a fiori più piccoli come il giacinto e l’iris.

BOUQUET A CASCATA: per ottenerlo si utilizzano fiori dello stesso tipo ma di lunghezza dei gambi differente. Per ottenere una cascata di fiori, essi vengono legati insieme in un unico punto corrispondente al manico. Possono avere diverse lunghezze e pesantezze, dopo il bouquet rotondo è quello più richiesto. Come fiori si utilizzano rose, calle, anthurium e tulipani.

BORSETTA: è una composizione che può essere sferica, tondeggiante oppure a mattoncino a cui viene unito poi, un manico che può essere di plastica o di metallo rivestito con nastro e fogliame.

CORONA O GHIRLANDA: si ottiene per stratificazione e come fiori si utilizzano la buvardia, lo stefanothis o piante come l’edera.

Elena Sofia Nuzzo Wedding Planner&Designer

READ MORE

ACCONCIATURE E MAKE-UP SPOSA

L’acconciatura e il trucco della sposa sono importantissimi, tanto quanto l’abito perché vanno a completare il vostro aspetto estetico. Per il vostro giorno più importante è bene che vi affidiate ad un’esperta del settore, che saprà consigliarvi quello che sarà il make up più giusto al vostro incarnato o l’acconciatura migliore per far risaltare il vostro viso e il vostro abito. Sia la make up artist e l’ hair stylist è bene cercarle circa 3-4 mesi prima per poter dare modo a loro di fare eventuali prove, per comprendere al meglio il vostro stile e soddisfare tutte quelle che sono le vostre richieste.

Per quanto riguarda l’acconciatura possiamo optare per: 

  • CAPELLI SCIOLTI: sono un classico, che molte spose amano utilizzare perché si adatta benissimo con abiti da sposa in stile boho-chic; 
  • CAPELLI RACCOLTI O CHIGNON: sono acconciature molto eleganti che tendono a sottolineare i lineamenti del viso. Si adattano con abiti con scollo a cuore o con spalline cadenti, ma anche con abiti che lasciano scoperta la schiena; 
  • CAPELLI SEMI RACCOLTI, TRECCE E ACCONCIATURE CON CODA: sono originali e perfette per quelle spose moderne che vogliono stare al passo con l’ultima moda. Si adattano a qualsiasi tipo di abito. 

Per quanto riguarda il trucco, invece, è bene seguire quelli che sono i tratti somatici del viso: 

  • VISO OVALE: è la forma di viso più armonica, molto semplice da truccare perché ben proporzionato. Potete usare un fondotinta chiaro su tutto il viso e un fard chiaro per dare luminosità agli zigomi. Per gli occhi, sì a colori scuri da sfumare verso l’esterno. Per le labbra, invece, potete scegliere un rossetto di qualsiasi tonalità. Niente toni perlati o trucco nero. 
  • VISO ROTONDO: bisogna, in questo caso, mettere in risalto grazie a un fondotinta scuro gli zigomi e la mascella. Mentre con un fondotinta chiaro, illuminiamo fronte e mento. Gli occhi possono essere truccati come più vi piace. Per le labbra, invece, optate per colori naturali arricchiti con uno strato di gloss nella parte centrale, per renderle luminose e dare volume. 
  • VISO QUADRATO: bisogna ingentilire i tratti marcati, assottigliando il viso e mettendo in risalto gli occhi. Opteremo per un fondotinta omogeneo, creando poi, con una tonalità più scura, zone d’ombra sugli zigomi e ai lati della fronte. Poi, con un fard scuro, cercate di assottigliare l’ampiezza del viso, applicando alla fine un blush illuminante. Per le labbra un gloss luminoso o un rossetto chiaro. 
  • VISO ALLUNGATO: presenta invece, una fronte alta, mento stretto e naso lungo. In questo caso, bisogna cercare di accorciarlo, scurendo la fronte e la punta del mento. Gli occhi andranno allungati verso l’esterno con l’aiuto di un eyeliner, per le labbra invece, rossetti opachi e chiari affinché non accentuino troppo la verticalità del viso. 
  • VISO TRIANGOLARE: è caratterizzato da fronte larga e mascella stretta con mento piccolo e spigoloso. Quindi, attraverso l’uso di fondotinta e terra scuri, si cerca di “smussare” gli angoli e addolcire questi tratti spigolosi. Per gli occhi, usiamo matita o eyeliner per allungarli e colori vivaci e sgargianti, mentre le labbra andranno lasciate al naturale. 
  • VISO A CUORE: caratterizzato da zigomi molto accentuati e il mento sfuggente, quindi bisogna donare equilibrio con l’utilizzo di colori scuri, intensi e opachi sugli occhi e sulle labbra rossetti dalle tonalità calde. 

READ MORE
Translate »